Tutte le scuole, i parchi, i cimiteri e le ville storiche rimangono chiuse a Roma a causa del maltempo. Lo si legge in una nota con cui il Campidoglio, giovedì sera, ha annunciato la firma dell’ordinanza da parte della sindaca Virginia Raggi: “A seguito dell’allerta meteo diramata dalla Protezione civile della Regione Lazio – si legge -, la Sindaca di Roma Virginia Raggi sta firmando un’ordinanza per disporre domani la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado, parchi, cimiteri e ville storiche”.

Nel pomeriggio di giovedì è stato aperto il Centro operativo comunale (Coc) che include tutte le strutture comunali e municipali che hanno il compito di coordinare l’attività mirata a fronteggiare il rischio di allagamenti e limitare eventuali disagi. “Le previsioni regionali indicano per domani piogge con rovesci temporaleschi, la presenza di forti venti di burrasca con raffiche di tempesta e forti mareggiate lungo le coste”, spiega il Campidoglio.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Piazza Fontana, il corpo di Pinelli proiettato sulla facciata dell’ex Banca Nazionale dell’Agricoltura: le immagini dal corteo antifascista

next
Articolo Successivo

Catanzaro, 29 consiglieri comunali su 32 sono indagati per truffa e falso: finti rimborsi e commissioni inesistenti per avere il gettone

next