“Al governo diciamo che noi abbiamo firmato un accordo approvato dai lavoratori, e quell’accordo non prevede esuberi né licenziamenti. Quindi per noi questo punto non è oggetto di discussione, e il governo lo deve sapere”. Ad avvertire l’esecutivo è il segretario della Cgil Maurizio Landini, intervenendo dal palco di piazza Santi Apostoli a Roma per la manifestazione unitaria dei sindacati sull’ex Ilva e le altri crisi industriali. Sempre rivolto all’esecutivo, il leader Cgil ha poi lanciato un avvertimento: “Basta parole, è il momento dei fatti”. Poi, dopo le aperture del presidente del consiglio Giuseppe Conte al patto sociale da lui proposto, Landini ha precisato: “Crediamo sia necessaria una vera lotta all’evasione fiscale, basta precarietà e diritti uguali per tutti. Ma soprattutto un rilancio degli investimenti sia pubblici che privati. Non c’è più tempo da perdere”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ilva, sciopero e manifestazione a Roma con gli operai delle altre 160 aziende in crisi: tutte le acciaierie ferme, adesione al 90% a Taranto

next
Articolo Successivo

Ex Ilva, manifestazione sindacati a Roma: “Politica non ci usi per campagna elettorale. Governo dia risposte, Mittal non può ricattarlo”

next