“Se il Pd vota una nuova riforma della giustizia con Salvini e Berlusconi ci troviamo di fronte al Nazareno 2.0. Ma non penso che questo possa accadere”. A dirlo, ospite di Giovanni Floris a DiMartedì, su La7, è il capo politico del M5s, Luigi Di Maio, dopo che il Partito democratico ha aperto alla possibilità di presentare una proprio proposta in tema giustizia qualora non trovi un accordo proprio col Movimento 5 stelle. “Dal primo di gennaio – ha aggiunto il ministro degli Esteri – entra in vigore la riforma della prescrizione, che coinvolgerà i nuovi processi. Quindi avremo tutto il tempo per riformare e snellire i processi”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Fondo salva-Stati, Di Maio a Dimartedì: “Salvini? L’ho visto delirare contro Conte, ma è lui che andrebbe incriminato per alto tradimento”

next
Articolo Successivo

Salvini, scontro Calenda-Senaldi su La7. “Prima gli italiani? No, prima le cubiste del Papeete”. “È un azienda turistica che fattura tanti soldi”

next