La campanella della presidenza della Commissione Ue “non serve a niente”. Ad affermarlo è l’ormai ex presidente Jean-Claude Juncker durante la cerimonia simbolica per il passaggio del testimone a Ursula von der Leyen. “Mi hanno dato questa campanella all’inizio del mio mandato. L’idea era di suonarla ogni volta che un intervento durava più di tre minuti, ma tutti sono durati più di tre minuti”, ha scherzato Juncker durante il breve evento a Palazzo Berlaymont.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fondo salva-Stati, fonti dell’Eurogruppo: “Meglio chiudere subito”. Conte: “Contrari a modifiche del trattamento dei titoli di Stato”

prev
Articolo Successivo

Fondo salva Stati, rinviata la firma. Centeno: “Spero nel primo trimestre 2020”. Gualtieri: “Ottenuti i tre obiettivi che avevamo”

next