Decine di migliaia di ultranazionalisti di destra hanno marciato questo pomeriggio nel centro di Varsavia in occasione della Festa dell’Indipendenza. Alcuni di loro hanno bruciato la bandiera dell’Unione europea. La marcia è stata indetta da varie organizzazioni nazionaliste radicali polacche per il decimo anno consecutivo. Vi avrebbero partecipato 47 mila persone, secondo il municipio, 150 mila secondo gli organizzatori.

Meno degli scorsi anni, secondo alcuni osservatori, mentre per i promotori si sarebbe trattato di una delle più grandi manifestazioni dell’estrema destra in Europa di quest’anno. Tra gli slogan della marcia: “Prendi sotto la protezione l’intera nazione” (tratto da un canto religioso), accompagnato dall’immagine di un pugno chiuso avvolto da un rosario. In parallelo, nella capitale polacca si è svolta anche una Marcia antifascista, che ha radunato circa 10 mila persone al canto di “Bella Ciao”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto in Francia: bloccati 3 reattori della centrale nucleare di Cruas-Meysse

next
Articolo Successivo

Israele, missili contro 2 capi della Jihad a Gaza e Damasco. Hamas: “Risposta senza limiti”. Idf invia blindati e fanteria a ridosso della Striscia

next