Nella nuova puntata di Fake – La Fabbrica delle Notizie, condotto dalla giornalista Valentina Petrini sul Nove tutti i mercoledì alle 23:30, si discute insieme agli ospiti Peter Gomez e Paolo Del Debbio della vicenda che ha avuto protagonista Liliana Segre, promotrice della Commissione contro l’odio in rete, approvata in Senato nonostante l’astensione dei senatori del Centrodestra. “Mio papà – racconta il conduttore di Diritto e Rovescio su Rete 4 – è morto molto presto per questioni di salute legate alla sua permanenza nel campo di concentramento di Luckenwalde dal ‘43 al ‘45 quindi quando vedo queste robe mi vien da piangere, perché mi ricordo i racconti familiari del mio papà. Vedere che un pezzo del Parlamento non vota non mi va bene nel senso che – spiega ancora – io avrei discusso molto quella mozione perché è molto confusa, c’è dentro tutto e il contrario di tutto”. A quel punto la conduttrice domanda se abbia capito come mai Silvio Berlusconi non abbia appoggiato la mozione della Segre. “No, no, non lo so – risponde Del Debbio – ho letto quel che ha detto (Berlusconi), nel senso che ‘era scritta male e quindi non l’ho votata’. Però io quando c’è una che è stata ad Auschwitz e fa una mozione io la voto”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi: “Io come Jessica Rabbit, non sono cattivo ma mi dipingono così”. E su ex Ilva: “Conte abbia il sostegno di tutti, da Salvini a Zingaretti”

next
Articolo Successivo

Migranti, Lamorgese: “Con memorandum Italia-Libia meno partenze e meno morti. Obiettivo è che Onu gestisca i centri”

next