Matteo Berrettini è ufficialmente qualificato alle Atp Finals di tennis a Londra in programma dal 10 novembre. Il francese Gael Monfils, suo unico rivale nella corsa al torneo riservato ai primi otto giocatori della race, è infatti stato sconfitto nei quarti di finale del Masters 1000 di Parigi Bercy. A mettere fine alla corsa del beniamino di casa è stato il canadese Denis Shapovalov che si è imposto con un netto 6-2, 6-2. E’ il terzo italiano della storia dopo Adriano Panatta e Corrado Barazzutti.

Il 23enne romano, numero 9 del ranking mondiale (per la prima volta nei top ten grazie ai punti conquistati con la semifinale a Vienna) e decima testa di serie, si è aggiudicato l’ultimo posto dopo che il 30 ottobre scorso aveva perso al secondo turno contro il francese Jo-Wilfried Tsonga, numero 35 del ranking mondiale, con il punteggio di 6-4, 6-3.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Colpo no-look e avversaria “al bar”: la giocata della giovane campionessa è già leggenda

next
Articolo Successivo

Union-Hertha: 30 anni dopo la caduta del Muro, il primo derby di Berlino in Bundesliga. Un’amicizia “dietro il filo spinato” ora sbiadita

next