Claudia Lopez è il primo sindaco donna di Bogotà, nonché la prima lesbica dichiarata a conquistare il municipio di una grande città latinoamericana. La nomina della candidata del Partito Verde arriva al termine delle elezioni amministrative del 27 ottobre, in Colombia, in cui ha battuto il candidato della destra, Carlos Fernando Galan, sostenuto dal governo nazionale. I cittadini ieri sono stati chiamati alle urne anche per nominare i governatori di 32 dipartimenti e i sindaci di un migliaio di comuni, tra cui Medellin. Anche qui il partito del presidente conservatore Ivan Duque, il Centro Democratico, non è riuscito a conquistare la guida della seconda città del Paese andata al candidato indipendente Daniel Quintero. Nella terza città colombiana per numero di abitanti, Cali, invece, ha vinto il centrista Jorge Ivan Ospina.

Alvaro Uribe, ex presidente e leader del partito Centro democratico, ha ammesso “con umiltà” una sconfitta che complica direttamente la guida politica anche del governo nazionale del presidente Duque. Il voto si è svolto in un contesto di rinnovata violenza politica: sono state le prime elezioni locali dopo l’accordo di pace del 2016 firmato dall’allora presidente Juan Manuel Santos con le Forze Armate Rivoluzionari (Farc) dopo 52 anni di conflitto armato. Conflitto che rischia di riprendere con la frangia più estremista delle Farc, dopo che l’ex numero due dell’organizzazione, Ivan Marquez, ha annunciato la ripresa della lotta armata.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usa, Trump va allo stadio. I tifosi lo accolgono con una valanga di “buu” allo stadio e il coro: “Arrestatelo”

prev
Articolo Successivo

Al Baghdadi morto, ecco il possibile successore: Abdullah Qardash, ex ufficiale di Saddam passato dalle prigioni americane

next