La Johnson&Johnson ha avviato il ritiro in tutti gli Stati Uniti di 33mila confezioni di talco per neonati e bambini per la presenza di tracce di amianto, sostanza cancerogena responsabile di vari casi di tumori. L’azienda americana è sommersa da oltre 13mila denunce e altrettante cause legali da parte di consumatori malati di cancro a causa proprio dell’utilizzo di prodotti al talco.

La sostanza è stata accertata cancerogena nei test condotti dalla Food and drug administration (Fda). Intanto la Johnson&Johnson, che sta collaborare con l’Agenzia governativa “per determinare l’integrità dei campioni esaminati e la validità dei risultati dei test”, ha fatto sapere di aver avviato una “rigorosa indagine interna e di aver deciso il ritiro del lotto in via cautelare”.

E ancora: “La Fda ha evidenziato la presenza di livelli sottotraccia di contaminazione da amianto crisotilo (non superiore allo 0,00002%) nei campioni di un singolo flacone acquistato da un rivenditore online. Nonostante i bassi livelli riportati è stato avviato il richiamo del lotto numero 22318RB da cui è stato prelevato il campione testato”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Strage di piazza Fontana, nessun mistero: cinquant’anni dopo conosciamo i colpevoli. L’inchiesta su FQMillenniuM di ottobre

prev
Articolo Successivo

Varese, aggredisce per la seconda volta il sacrestano: arrestato 50enne per odio razziale

next