Panasonic ha annunciato che, in occasione degli eventi di Para Powerlifting e dei Giochi Paralimpici di Tokyo 2020, sarà disponibile l’esoscheletro Power Assist Suit “ATOUN Y”, per alleviare le sollecitazioni a livello lombare e della schiena degli spotter, durante i movimenti di sollevamento pesi ripetuti.

È un sostegno per la colonna vertebrale che pesa 4,5 chili, dotato di una serie di sensori di posizione. Quando l’atleta solleva un peso, i sensori rilevano i movimenti del torso e azionano i motori integrati. Questi ultimi si sincronizzano con i movimenti della persona per alleviare le sollecitazioni a livello lombare, compensando il potenziale di azione motoria dei muscoli.

Gli atleti che indosseranno il supporto saranno inoltre tutelati durante i movimenti per togliere e rimettere i pesi sui supporti, ridurranno l’affaticamento fisico, a fronte di migliori prestazioni. Non ultimo, l’esoscheletro assicurerà maggiore sicurezza durante i tentativi di sollevamento e una movimentazione più veloce dei pesi durante i tentativi di sollevamento.

Satoshi Takeyasu, a capo della comunicazione di Panasonic, si dice “onorato di fornire i nostri esoscheletri Power Assist Suit per gli eventi di Para Powerlifting e per i Giochi Paralimpici di Tokyo 2020. Il nostro profuso impegno nell’implementazione delle nostre innovative tecnologie vuole rendere l’evento di Tokyo 2020 i Giochi Paralimpici più innovativi della storia”.

Per chi non lo conoscesse, World Para Powerlifting è la federazione internazionale di pesistica paralimpica. Accoglie atleti e atlete con otto disabilità fisiche riconosciute, che gareggiano in competizioni di sollevamento pesi suddivisi in 10 diverse categorie di peso e per genere. Tra le competizioni più importanti rientrano i Giochi Paralimpici, i Campionanti del Mondo biennali, i Campionati regionali triennali, la Coppa del Mondo annuale e gli eventi del Grand Prix.

Panasonic è partner del Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) dal 2014. Oltre a garantire un supporto costante al Movimento Paralimpico, l’azienda fornisce prodotti e servizi accessibili alle persone con disabilità, agli anziani e altre persone con bisogni speciali.

Oltre all’applicazione indicata per l’occasione, ricordiamo che questo esoscheletro è anche un supporto valido per chi svolge lavori manuali e deve sollevare pesi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Google punta su assistente vocale e fotografia con Pixel, auricolari e dispositivi per la domotica

next
Articolo Successivo

Smartphone Oppo Reno2: torna la pinna di squalo, abbinata a 4 fotocamere posteriori

next