La Lega primo partito, Matteo Salvini il leader che riscuote maggiore fiducia. È la fotografia scattata dal sondaggio realizzato da Emg Acqua per la trasmissione Agorà di Rai3. Se si votasse oggi, il Carroccio raccoglierebbe il 32,7% delle preferenze, seguito dal Partito Democratico con il 19,2% e dal M5s che si attesta al 18,7.

Molto più indietro i partiti minori: Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni è accreditato del 7,8% dei voti, lo 0,8 per cento in più del 7 stimato per Forza Italia. Ancora sotto il 5% Italia Viva: secondo Emg Acqua, il nuovo partito di Matteo Renzi si fermerebbe al 4,5. Ancora più indietro Più Europa al 2% e La Sinistra all’1,7.

Sempre secondo il sondaggio, è Matteo Salvini il leader che riscuote maggiore fiducia in Italia con il 40% dei consensi. Seguono il premier Giuseppe Conte al 36%, Giorgia Meloni al 29% e Luigi Di Maio al 25%. Nicola Zingaretti al quinto posto col 23%.

Sotto il 20 tutti gli altri: Silvio Berlusconi al 17%, Matteo Renzi col 15%, come Carlo Calenda, infine Claudio Toti al 12%. Tutte le stime dei leader, va fatto notare, sono sostanzialmente invariate rispetto all’ultima rilevazione. Sempre secondo Emg Acqua il 62% degli elettori totali non confermerebbe il reddito di cittadinanza come misura da adottare nella prossima manovra: tra gli elettori del M5S la percentuale è del 42%.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italia 5 stelle a Napoli, stand divisi per regioni e agorà: il programma. Presenti Conte e Grillo, disertano Paragone e le ex ministre Grillo e Lezzi

next
Articolo Successivo

La previsione di Marattin (Iv) sull’economia italiana: “Come la Juventus in Champions, deludente l’anno scorso ma quest’anno…”

next