Sui migranti “non accetteremo alcun meccanismo che possa risultare incentivante per nuovi arrivi, la nostra politica è molto rigorosa e non arretreremo di un millimetro, l’Italia deve decidere che arriva nel suo territorio”, nel rispetto delle convenzioni, ma “uno Stato sovrano deve contrastare l’immigrazione clandestina”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte da New York. “Stiamo lavorando ad un più efficace meccanismo di rimpatrio, chi non ha diritto deve essere subito riportato sulla sua terra d’origine. Questo è un meccanismo che deve diventare, in prospettiva, europeo”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire, se vuole continuare ad avere un'informazione di qualità. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, 6 su 10 bocciano il governo. Lega primo partito. Pd, M5s e sinistra in coalizione? Sarebbe un testa a testa col centrodestra

next
Articolo Successivo

Migranti, Di Maio: “Complimenti a Lamorgese per l’accordo ma la soluzione restano i rimpatri”

next