Dodici capi ultras della curva della Juventus sono stati arrestati dalla polizia al termine di un’indagine della procura di Torino. Le accuse sono associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. L’indagine è partita da una denuncia della società bianconera che era stata minacciata dagli ultras dopo che aveva deciso di non concedere più una serie di privilegi. I gruppi esercitavano il ‘potere’ sulla curva attraverso intimidazioni ad altri Juve club, ma anche a singoli tifosi, allontanati dai posti assegnati

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Palermo, sparatoria in strada: tre feriti lievi. Ritrovata nei paraggi una macchina rubata

prev
Articolo Successivo

Pavia, esplosione in una raffineria Eni a Sannazzaro dè Burgondi. Non ci sono feriti

next