“Un impegno che considero cruciale per dare un futuro di benessere e libertà al paese, è l’investimento in istruzione, cultura e ricerca“. Così la senatrice a vita Elena Cattaneo in aula ha annunciato il suo sì alla fiducia, non “incondizionato”, ma che dipenderà dal merito del provvedimento. “Col mio voto – ha spiegato la senatrice a vita – voglio instaurare un rapporto fiduciario tra governo e Parlamento perché si realizzino i programmi“. Il focus è quindi sulla ricerca, ma “non è solo questione di risorse, ma anche di regole“. “Fintanto che in Italia ci saranno idee finanziate a prescindere dal loro valore – ha spiegato – con denaro pubblico assegnato per legge, si alimenterà una profonda ingiustizia, oltre che un cattivo uso delle risorse destinate alla ricerca”. E anche da questo, ha continuato, “i giovani fuggono“. Necessario istituire anche l’Agenzia per la ricerca, assente in Italia e presente in quasi tutti gli altri Stati europei.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Commissione Europea, Von der Leyen nomina Gentiloni agli Affari economici dell’Ue

next
Articolo Successivo

Governo, Borgonzoni (Lega) a Conte: “Sa cosa è successo a Bibbiano?”. E mostra maglietta, Casellati la richiama e sospende la seduta

next