Il lungo discorso di replica del premier Giuseppe Conte a Montecitorio ha toccato molteplici punti ed è stato caratterizzato dal continuo e puntuale scontro con i deputati leghisti, che non gli hanno risparmiato contestazioni a scena aperta: “La nostra Costituzione esprime una assetto e un equilibrio istituzionale, noto come democrazia parlamentare: significa che voi parlamentari siete eletti dal popolo e che questo governo viene qui a chiedere la fiducia” .

“Non ho mai detto e non dirò mai che voi avete tradito: mi rivolgo alla Lega. Dico che mentre il M5s è stato coerente al proprio programma voi dimostrate di essere coerenti alle vostre convenienze elettorali. Avete sbagliato giuramento perché i ministri che hanno giurato letteralmente hanno giurato di tutelare l’interesse esclusivo della nazione non del proprio partito”. Ha detto ancora tra le proteste dei deputati leghisti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Camera, Conte replica al centrodestra: “Assurdo accusare il M5s di tradire. Lega coerente solo con sue convenienze. Volevate voto per avere più poltrone?”

prev
Articolo Successivo

Governo, tutti gli appunti di Conte ai leghisti: “Coerenti solo con vostre convenienze”

next