Il lungo discorso di replica del premier Giuseppe Conte a Montecitorio ha toccato molteplici punti ed è stato caratterizzato dal continuo e puntuale scontro con i deputati leghisti, che non gli hanno risparmiato contestazioni a scena aperta: “La nostra Costituzione esprime una assetto e un equilibrio istituzionale, noto come democrazia parlamentare: significa che voi parlamentari siete eletti dal popolo e che questo governo viene qui a chiedere la fiducia” .

“Non ho mai detto e non dirò mai che voi avete tradito: mi rivolgo alla Lega. Dico che mentre il M5s è stato coerente al proprio programma voi dimostrate di essere coerenti alle vostre convenienze elettorali. Avete sbagliato giuramento perché i ministri che hanno giurato letteralmente hanno giurato di tutelare l’interesse esclusivo della nazione non del proprio partito”. Ha detto ancora tra le proteste dei deputati leghisti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Camera, Conte replica al centrodestra: “Assurdo accusare il M5s di tradire. Lega coerente solo con sue convenienze. Volevate voto per avere più poltrone?”

next
Articolo Successivo

Governo, tutti gli appunti di Conte ai leghisti: “Coerenti solo con vostre convenienze”

next