Lei 9 anni, lui 28: si sono sposati in Iran e la cerimonia è stata ripresa in un video, poi messo in rete. La reazione di parte dell’opinione pubblica e di attivisti e giornalisti – in prima linea Masih Alinejad, impegnata per i diritti delle donne nel suo Paese – è stata forte. E il Tribunale della provincia di Kohgiluyeh e Buyer Ahmad, dove si è svolto il matrimonio, ha deciso di annullarlo su richiesta del procuratore provinciale Hassan Negin Taji, che ha ammesso come la bambina non abbia la consapevolezza e la maturità necessarie per essere moglie. Ora gli adulti implicati in questa vicenda – il promesso sposo, i genitori, l’officiante e la persona che per prima ha diffuso il filmato sul web – rischiano dai 6 mesi ai 6 anni di carcere.

“Questa è una festa di nozze di una bambina che ha meno di 13 anni”, ha scritto sul suo account Twitter Alinejad il 2 settembre, commentando il video. “Ho pianto quando ho ricevuto questo video dalla contea di Bahmai. Secondo la legge islamica una bambina di 13 anni può sposarsi ma non può scegliere come vestirsi”.

Secondo il giornalista Babak Taghvaee, lo sposo è “un membro dei Basij“, forza paramilitare di volontari nata dopo la rivoluzione del 1979 legata ai Guardiani della Rivoluzione. Sul suo account Twitter Taghvaee accusa il governo iraniano di falsità: secondo il giornalista starebbe aiutando la famiglia e lo sposo a procurarsi avvocati per difendersi.

Taghvaee scrive inoltre che lo sposo starebbe contattando i giornalisti per spiegare come il matrimonio fosse “temporaneo”: una pratica propria dell’Islam sciita, che prevede un’unione dalla durata molto variabile (da un minuto a 99 anni). Il matrimonio ufficiale sarebbe stato celebrato sei anni dopo. Le prime agenzie che hanno dato conto della notizia attribuivano alla bambina 11 anni, le più recenti scrivono invece che al momento della cerimonia ne aveva appunto nove.

Secondo le statistiche diffuse dall’Iran National Organization for Civil Registration – e riportate da Repubblica.it – le spose bambine di età inferiore ai 10 anni da marzo 2013 a marzo 2017 sono state 1.007 , mentre superano le 190mila quelle di età inferiore ai 14 anni. Le leggi attuali permettono alle donne di sposarsi dai 13 anni in poi, ma con il consenso del tribunale l’età può essere abbassata.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Animali, nascono tour operator contro la prigionia di circhi e zoo. Ora tocca a noi

prev
Articolo Successivo

Iran, annullato matrimonio con sposa bambina. L’indignazione social ha colpito nel segno

next