Gli iscritti del Movimento 5 stelle, “alla fine del percorso” ed “entro la prossima settimana”, si esprimeranno sulla piattaforma Rousseau per dare il via libera o meno al progetto del governo giallorosso. L’annuncio è stato fatto dallo stesso Luigi Di Maio e pubblicato sul Blog delle Stelle alla fine del sesto giorno di trattative tra Pd e M5s. Proprio le tempistiche del voto online erano tra le incognite sollevate in queste ore.

“Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella“, si legge, “domani completerà il secondo giro delle consultazioni e ascolterà le valutazioni dei gruppi parlamentari delle varie forze politiche. Il Movimento 5 stelle ha messo sul piatto dieci punti per l’Italia come base per qualsiasi discussione. Il confronto tra le forze politiche su questa base sarà portato avanti dal presidente del Consiglio che eventualmente domani potrebbe essere incaricato dal presidente Mattarella”. Nell’annuncio, firmato dal capo politico Di Maio, si specificano le tappe dei prossimi giorni: “Alla fine di questo percorso ci sarà una proposta di progetto di governo che sarà stata condivisa tra le forze politiche che intendono entrare in maggioranza. Prima che venga sottoposta al Presidente della Repubblica, questa proposta sarà votata online su Rousseau dagli iscritti del Movimento 5 stelle. Solo se il voto sarà positivo la proposta di progetto di governo sarà supportata dal Movimento 5 stelle. Il voto dovrebbe avvenire entro la prossima settimana. Gli iscritti al Movimento 5 stelle hanno e avranno sempre l’ultima parola”.

Il messaggio ufficiale al Movimento è arrivato alla fine di una lunga giornata di mediazioni tra Pd e Movimento 5 stelle e alla vigilia dell’incontro con il capo dello Stato: nel vertice notturno del 26 agosto, secondo alcune ricostruzioni, i democratici hanno chiesto al M5s di evitare il passaggio su Rousseau. Ma la richieste è stata giudicata irricevibile dai grillini che, come già per l’alleanza con la Lega, ritengono imprescindibile il via libera degli iscritti. In mattinata aveva parlato il socio di Rousseau Massimo Bugani, ribadendo che “l’ultima parola spetta agli iscritti”. Lo stesso Davide Casaleggio, nel corso della riunione dello stato generale del Movimento lunedì 26, aveva dichiarato che il voto online non avrebbe potuto essere evitato, anche se i tempi sono molto stretti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crisi, Conte in un negozio di telefonia insieme al figlio: folla di curiosi e giornalisti all’uscita

next
Articolo Successivo

Sondaggi, indice gradimento: Salvini perde il 15% in un mese, Conte apprezzato dal 52%. Sul governo Pd-M5s per ora vince lo scetticismo

next