“Noi pensiamo che in un governo di svolta la discontinuità debba esser garantita anche da un cambio di persone. È la posizione che ho sempre sostenuto e che ribadisco, convinto che si troverà una soluzione in un confronto reciproco, capendoci e interloquendo”. Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti in una conferenza stampa nella sede del partito. “L’Italia non capirebbe un rimpastone del governo che è caduto. Siamo molto preoccupati – ha aggiunto- per l’eredità del vecchio governo, il rinnovamento e una nuova stagione deve esserci anche nelle politiche economiche”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crisi di governo, Morassut (Pd): “Conte 2? Serve una svolta, non un semplice pit stop”

prev
Articolo Successivo

Governo, diretta – Di Maio a Zingaretti: “Conte unico nome”. Il segretario Pd fa conferenza stampa e non parla del premier: “No a rimpastone, ma faremo di tutto per trovare una soluzione”

next