La sfida di Salvini al M5s arriva nelle ultime battute del suo discorso: “Se volete completare il percorso di riforme intrapreso, noi ci siamo: tagliamo i parlamentari e poi tutti al voto. Altrimenti se volete andare al governo con il Pd di Renzi, Lotti e Boschi, auguri”. Nel giorno in cui al Senato Giuseppe Conte dichiara definita l’esperienza del governo M5s-Lega e annuncia la volontà di rimettere il mandato nelle mani di Sergio Mattarella, Matteo Salvini ribadisce l’offerta fatta agli ormai ex alleati il 13 agosto durante il voto sul calendario della crisi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crisi di governo, discorso integrale di Conte: dai rapporti con la Russia alla responsabilità istituzionale, fino all’uso dei simboli religiosi

next
Articolo Successivo

Crisi, Renzi a Salvini: “Ha fatto governo con il 17%, non con il 51”. Rivedi l’intervento integrale

next