La sindaca di Roma, Virginia Raggi, è andata sotto la sede di Casapound. “Togliete lo striscione”, ha detto la prima cittadina pelando con uno degli attivisti. Lo striscione a cui fa riferimento la Raggi è quello srotolato proprio sopra la scritta Casapound rimossa poco fa dagli stessi attivisti. “È solo inizio – ha scritto poi la sindaca sui social -. Ora va sgomberato l’immobile e deve essere restituito alle famiglie che ne hanno davvero diritto. Va ripristinata la legalità. Fino in fondo”. La prima cittadina della Capitale ha ingaggiato un confronto di oltre venti minuti, tutto trasmesso in diretta, con alcuni attivisti che contestavano l’accanimento del comune di Roma contro l’occupazione di Casapound

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Savona, volontario di colore della Croce Rossa insultato: “Tu sporchi la divisa che indossi”. Lui: “In Cri per ringraziare chi mi ha salvato”

next
Articolo Successivo

Regione Lazio, il Piano paesaggistico apre a nuovo cemento, anche sulle spiagge. Il Mibac: “Non condiviso, lo impugniamo”

next