Un trentenne di origine egiziana è stato ritrovato morto nella sua abitazione di viale Monza. Il ragazzo è stato ucciso a coltellate nella notte. La questura di Milano, che indaga sull’omicidio, ha già ascoltato diversi testimoni ed è stato individuato anche un sospettato.

Ci sono stati dei tentativi di intervento da parte del 118, che ha mandato sul posto anche un’auto medica intorno alle 4.30 della mattina di martedì, ma sono stati inutili. Il 30enne era infatti sul pavimento della sua abitazione, al quarto piano della palazzina, circondato da una pozza di sangue. In un secondo momento è intervenuta la scientifica, che ha confermato che la morte è avvenuta per effetto di colpi di “arma bianca”. La polizia, invece, arrivata sul posto più tardi, ha portato via un uomo in manette verso le 7.30 della mattina. A comunicarlo è il pm di turno, Francesco Ciardi, titolare delle indagini.

“Feres era un bravo ragazzo. Era un egiziano cristiano copto e faceva il muratore”, hanno raccontato un vicino di casa del giovane a MilanoToday. “Io sono tornato attorno alle 5 nella mia abitazione, perché lavoro di notte. Ho visto la polizia e mi sono allarmato”. Si tratta di “un palazzo molto tranquillo. Vive gente da tutte le parti del mondo ma la situazione è sempre stata serena”, ha specificato un altro vicino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bergamo, travolti con l’auto dopo una lite: morto anche il secondo ragazzo dopo agonia di oltre 30 ore. I genitori donano gli organi

next
Articolo Successivo

Metaponto, incendio in un capannone che ospita migranti: morta una 28enne nigeriana

next