L’Italvolley femminile batte l’Olanda e grazie alla terza vittoria nel torneo di Qualificazione olimpica ottiene il pass per Tokyo 2020. Salgono così a 82 gli azzurri già certi di partecipare ai Giochi il prossimo anno.

Le ragazze di Davide Mazzanti hanno travolto le olandesi al PalaCatania in tre set (25-23, 25-17, 25-22) e hanno staccato le Oranje, con le quali era appaiate in classifica dopo le vittorie contro Kenya e Belgio. Protagonista assoluta, come ai Mondiali di dieci mesi fa, è stata Paola Egonu. Ora l’Italvolley è attesa dall’Europeo che si svolgerà a fine agosto in Polonia: un’altra occasione per confermare che a Tokyo 2020 le azzurre saranno tra le favorite del torneo.

Con il pass conquistato domenica dalla Nazionale allenata da Mazzanti diventano quindi 82 gli azzurri (comprese le squadre) già qualificati per le Olimpiadi. Sono certi di volare in Giappone 32 uomini e 50 donne in 11 discipline differenti con 3 pass individuali. Al momento l’Italia può contare su 9 carte olimpiche per 6 equipaggi nella vela, sei partecipanti nel tiro a volo, 5 nella ginnastica ritmica, due nel tiro a segno e nel tiro con l’arco.

Nel nuoto di fondo sono certi di partecipare Gregorio Paltrinieri, Mario Sanzullo e Rachele Bruni, un pass olimpico anche nei tuffi (piattaforma donne); 16 invece nel nuoto in vasca con la 4×100 sl maschile, 4×100 mixed medley, 4×200 sl maschile, 4×100 mista donne. Sicura anche la pallanuoto maschile, fresca di oro mondiale, il softball e ora anhce la pallavolo femminile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gianmarco Tamberi, meglio col salto in alto o a basket? Giudicate voi dopo questa prodezza

next
Articolo Successivo

Bjorg Lambrecht morto, il ciclista belga vittima di una caduta durante la terza tappa del Giro di Polonia. Aveva 22 anni

next