“È la fine di un’ingordigia politica andata avanti per decenni, un’altra promessa mantenuta che aspetta la votazione, verosimilmente nei primi giorni di settembre”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio davanti al Senato,  dopo l’approvazione del ddl sul taglio dei parlamentari. “Questo è l’ultimo dei passaggi prima della votazione definitiva alla Camera – ha aggiunto Di Maio – una riforma che per sempre taglierà le poltrone e farà risparmiare circa 500 milioni di euro a legislatura. Con questi soldi possiamo acquistare 2500 autobus, costruire asili. Soldi che saranno restituiti alla comunità”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Taglio dei parlamentari, legge approvata in Senato con 180 sì: i festeggiamenti del M5s in Aula

next
Articolo Successivo

Ex Ilva, Emiliano: “Va chiusa. A Milano una fabbrica che uccide le persone verrebbe tollerata?”

next