Grazie alla siccità che ha interessato il fiume Tigri, nel Kurdistan iracheno, alcuni ricercatori tedeschi e curdi sono riusciti a scoprire i resti di una misteriosa e antica civiltà, sommersa dalle acque per migliaia di anni. Nel video, pubblicato dall’Università di Tubinga, si vede la struttura di un imponente palazzo costruito, probabilmente tra il XV e il XIV secolo a.C., sulle sponde del corso d’acqua. In quell’area, tra Siria, Iraq e Turchia, vissero i Mitanni, sulla cui civiltà regnano ancora oggi elementi d’incertezza. Gli studiosi tedeschi e quelli curdi sperano ora di ottenere maggiori informazioni dalle tavolette rinvenute nel palazzo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Hiv, la lotta al virus ha raggiunto l’obiettivo. Come? Con il taglia e cuci

prev
Articolo Successivo

Sbarco sulla Luna, Parmitano in orbita nel giorno dell’anniversario: “Voliamo per capire l’universo e arrivare fino a Marte”

next