È stato arrestato in Germania uno dei presunti assalitori dell’attacco terroristico al Bataclan di Parigi del novembre 2015 nel quale morirono 90 persone: si tratta di un cittadino bosniaco di 39 anni fermato dalla polizia a Dresda. Ad annunciarlo è stata la procura della città tedesca, precisando che l’uomo è stato arrestato nella notte tra il 19 e il 20 giugno. Secondo polizia e procura, “contro il sospetto è stato spiccato mandato di arresto da parte delle autorità belghe per presunto appoggio ad un’organizzazione terroristica legata agli attacchi che hanno colpito, tra gli altri, la sala concerti del Bataclan” a Parigi. Il 39 bosniaco sospettato del fatto, destinatario di un mandato di cattura europeo, è attualmente in custodia provvisoria in attesa di estradizione.

All’arresto si è arrivati nell’ambito di un’indagine in materia di violazione della normativa sulle armi nei confronti di due suoi connazionali. E’ stato condotto dalle forze speciali della Criminalpol a Bad Duerrenberg, a sud di Halle. L’uomo non aveva con sé armi al momento dell’arresto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sea Watch, la capitana Carola Rackete: “Autorità hanno controllato. Spero facciano scendere presto migranti soccorsi”

next
Articolo Successivo

Affidamenti illeciti di minori, 16 arresti a Reggio Emilia: “Lavaggio del cervello e impulsi elettrici ai bimbi”

next