“Sono stata violentata da più uomini dopo una notte in una discoteca e poi abbandonata in strada”. È la denuncia fatta da una ragazza di 21 anni domenica mattina ai medici dell’ospedale di Legnago, in provincia di Verona. La giovane, residente nella bassa veronese, aveva trascorso la serata tra sabato e domenica scorsi nella discoteca Mascara di Mantova, dove aveva conosciuto un ragazzo. Con lui è andata via dalla discoteca ma, stando alla sua denuncia, a pochi chilometri dal locale il ragazzo ha fatto salire altri due, forse tre uomini. La 21enne ha raccontato di essere poi stata violentata e poi lasciata sull’asfalto di una strada a Bonferraro, nel veronese.

La giovane, poco prima dell’alba, è riuscita a raggiungere un bar poco distante, dove è stata soccorsa da un’ambulanza e portata in ospedale. I medici hanno accertato i segni dello stupro. Per ricostruire l’accaduto sarà fondamentale l’esame delle venti telecamere del Mascara sui cui sono al lavoro i carabinieri. Intanto la procura di Mantova ha aperto un fascicolo per violenza sessuale.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Libro Bianco sulle droghe, l’Italia continua a usare il carcere per gestire le tossicodipendenze

prev
Articolo Successivo

Sea Watch in acque italiane, Salvini: “Ong fa politica, schiero la forza pubblica”. Gdf intima alt, ma nave non si ferma

next