Matteo Salvini ha appena incontrato il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ed è uscito dalla Casa Bianca. Insieme alla sua delegazione si sta dirigendo verso i giornalisti, dove è stato allestito un punto stampa. A un certo punto il suo portavoce, Matteo Pandini, propone di passare per una zona off limits (come si vede nel video, l’area intorno alla Casa Bianca è transennata e presidiata dalle forze dell’ordine). “No, da lì non si può” interviene prontamente l’ambasciatore, Armando Varricchio “non voglio fare cose che siano…”. “Non facciamoci riconoscere, c’arrestano” commenta il leader della Lega.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

L’uranio uccide o no? Dipende da quale ministro ne parla (e quando)

prev
Articolo Successivo

Pd, Zingaretti: “Ricostruire fiducia tra noi. Evitiamo i dibattiti astratti tra i dirigenti”. Renziani: “La segreteria non è all’altezza”

next