Nuovo naufragio di migranti, questa volta nel Mar Egeo, a largo delle coste di Bodrum, in Turchia. Un gommone carico di persone si è rovesciato e, per il momento, sono otto i corpi senza vita recuperati dai soccorritori. Sul posto è  intervenuta la Guardia costiera turca che ha tratto in salvo, per il momento, 31 persone, anche se non è ancora stato possibile stabilire il numero esatto di naufraghi a bordo dell’imbarcazione. Per questo le ricerche stanno andando avanti. Il gommone, secondo quanto si apprende da fonti giornalistiche locali, si stava dirigendo verso le isole greche.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Nucleare Iran, l’annuncio: “Tra 10 giorni superiamo limiti delle riserve di uranio”. Le soglie stabilite dall’accordo del 2015

next
Articolo Successivo

Nigeria, triplice attentato kamikaze: 30 morti e 42 feriti. Altre 100 vittime per raid nei villaggi nell’ultima settimana

next