Una lite violenta scoppiata in piena notte, poi le martellate in testa alla moglie prima di andarsene a lavoro. Così Fabio Trabacchin ha raccontato, dopo ore di interrogatorio, di aver ammazzato Elisa Ciotti, anche lei di 35 anni e originaria di Velletri, nella notte tra domenica e lunedì a Cisterna di Latina.

La lite è iniziata intorno alle 4, con i vicini che hanno udito le urla provenire dall’appartamento di via Palmarola, nel quartiere San Valentino. Una situazione non nuova, visto che negli ultimi tempi gli scontri tra i due coniugi erano sempre più frequenti. Poi più niente, fino a quando la figlia di 10 anni ha trovato il corpo della madre riverso a terra in una pozza di sangue, con ferite alla nuca, e ha chiamato dei parenti: “È successa una cosa alla mamma”, ha detto. In quel momento il padre non era in casa perché dopo aver massacrato Elisa Ciotti, dalla quale si stava separando, è uscito per andare a lavoro.

Lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti il 118, che ha constatato il decesso della donna, e i Carabinieri, che hanno subito portato il marito in caserma per interrogarlo. Solo dopo ore di domande, l’uomo ha confessato l’omicidio della moglie. Ha detto di averla uccisa a colpi di martello e di aver gettato l’arma in campagna.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milano, spara al figlio 13enne della compagna durante una lite: in arresto guardia giurata

prev
Articolo Successivo

Agrigento, la attira in casa con la scusa di svolgere lavori domestici e la stupra. Arrestato un bracciante di 39 anni

next