“Il salvataggio di vite umane, in questi anni con molta intensità, ha reso prestigio al nostro Paese”. Sono queste le parole che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha detto ai membri della Marina militare in occasione della festa del Corpo. “L’azione della Marina è fondamentale: è l’azione che garantisce la sicurezza del nostro Paese, dei suoi mari e delle sue coste sotto ogni profilo: la sicurezza in generale, il mantenimento della pace, la sicurezza della libertà di navigazione e dei commerci, la sicurezza delle infrastrutture”.

Il capo dello Stato ha ringraziato in particolare la Guardia costiera, il cui intervento è fondamentale “per il nostro mare e sul nostro mare, con grande generosità. Questa azione viene svolta non soltanto nel nostro mare, il Mediterraneo, con l’operazione ‘mare sicuro’, che garantisce la sicurezza del mare avanti a noi, ma anche lontano. E anch’io sottolineo l’importanza dall’Operazione Atalanta, che ha recato al nostro Paese un grande prestigio in sede internazionale”. Mattarella si è riferito all’operazione diplomatico-militare dell’Unione europea che ha lo scopo di reprimere la pirateria marittima lungo le coste dello Stato del Corno d’Africa e di proteggere le navi mercantili che transitano tra il Mar Rosso, il Golfo di Aden e l’Oceano Indiano.

Il presidente ha ricevuto oggi al Quirinale il capo di stato maggiore, Valter Girardelli e facendo riferimento al recente varo della nave Trieste, ha sottolineato la necessità per la Marina “di continuo sostegno per l’aggiornamento, l’ammodernamento, per avere mezzi adeguati”.