La legislazione olandese non prevede l’eutanasia per i minori depressi, come nel caso di Noa Pothoven. La ragazza si è lasciata morire, sospendendo pasti e acqua, con i genitori accanto. Ribadisco che è un’azione legale anche in Italia”. A dirlo, ospite di Alessandro Milan a Uno nessuno 100Milan, su Radio24, l’esponente dei Radicali e dell’Associazione Luca Coscioni, Marco Cappato, commentando la notizia della 17enne olandese che, secondi i media, avrebbe ottenuto l’eutanasia nel proprio Paese.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Disabili e lavoro, associazioni divise sul progetto di Ferrarelle: 10 ragazzi assunti, ma lavoreranno in una mensa scolastica

prev
Articolo Successivo

Noa Pothoven, la 17enne a cui l’Olanda ha negato l’eutanasia. Ecco cosa prevede la legge per adulti e minori

next