“Vicenda sicuramente grave, spia sicuramente di una patologia che va curata intervenendo sulle singole situazioni, ma anche pensando a procedure e meccanismi diversi”. Lo ha detto l’ex ministro della Giustizia e attuale vicesegretario e deputato Pd, Andrea Orlando. E sulle posizioni di Lotti e Cosimo Maria Ferri, deputati dem, coinvolti in incontri ‘riservati’ con magistrati atti ad un condizionamento sulle future nomine ai vertice delle Procure italiane, Orlando non si sbilancia: “Io auspico che ciascuno chiarisca la propria posizione”