Un milione e 270mila con un tasso di rifiuto del 25 per cento e un assegno medio di 531 euro. Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, aggiorna il numero delle domande del reddito di cittadinanza al 31 maggio e parla di cifre “in linea con quelle previste”. Se dovesse essere confermato l’andamento, spiega, “avremo 1 miliardo l’anno che poi potrà essere utilizzato dal governo” per altri scopi.

Riguardo all’importo medio corrisposto mensile a chi ha visto la sua domanda accettata, Tridico spiega che il motivo è “perché al Sud, dove c’è un’importante domanda, non chiedono il sostegno all’affitto” che è di 280 euro “perché hanno la casa di proprietà”

Critiche e puntualizzazioni, invece, sul numero di persone che hanno deciso di rinunciare pur essendo risultati tra i beneficiari: “Voi avete sentito parlare di una grossa fake news, cioè 100mila persone che hanno restituito il reddito ma non è vero”.

I casi, ha aggiunto il presidente dell’Inps, sono stati 12, “ad esempio Genova, Napoli e Palermo”, dove delle persone “si sono informate sul come rifiutare il reddito”. Tridico dà anche una spiegazione alle rinunce: “Sono state le aziende, per cui queste persone lavoravano in nero, per evitare sanzioni, a consigliare ai beneficiari di rinunciare”. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mercatone Uno, senza lavoro dalla sera alla mattina. La storia di Rita e Andrea: “Noi con 4 figli non sappiamo come fare”

next
Articolo Successivo

Ferrero, sesto giorno di sciopero: bloccata la prima fabbrica al mondo di Nutella

next