Vendiamo fiori con thc sotto lo 0,5, non sono sostanze droganti”. Dopo la decisione della Cassazione, che ha decretato il divieto di commercializzazione di “foglie, inflorescenze, olio e resina di cannabis”, dal festival Canapa Mundi di Roma gli addetti al settore sollevano dubbi e preoccupazioni. “Fermarne la produzione significherebbe dare uno stop a un mercato in espansione” ragiona uno dei rivenditori, Claudio Di Pietro.

“La legge fissa un limite tra cosa è una sostanza stupefacente e cosa non lo è” ribadiscono dall’Associazione Freeweed. “Bisogna capire se ora bloccheranno i negozi. Ma come si possono fermare attività legali che hanno avuto tutte le autorizzazioni necessarie?”. “La cannabis light non è una droga e non lo sarà nemmeno in futuro” è il commento dell’organizzatore, Gennaro Maulucci.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Parata del 2 giugno, 43enne accoltella un ufficiale e grida: “Ho un microchip nel corpo impiantato dai servizi segreti”

next
Articolo Successivo

Quote tonno, chiude (di nuovo) la tonnara di Favignana: “Colpa del decreto Lega”. Da M5s a Fi tutti contro il Carroccio

next