La Fiorentina diventerà americana. Il New York Times ha rivelato che il multimiliardario Rocco Commisso, fondatore di Mediacom e proprietario dei Cosmos, dovrebbe concludere nei prossimi giorni un accordo per l’acquisto della squadra viola per una somma di circa 150 milioni di dollari. Per ora, sia i rappresentanti di Commisso e che della Fiorentina si sono rifiutati di commentare. Secondo quando riporta il giornale statunitense, Commisso ha incaricato la finanziaria JPMorgan Chase di concludere l’accordo. L’annuncio ufficiale dell’acquisto potrebbe arrivare già lunedì, almeno stando a quanto scritto dal Nyt. L’imprenditore americano, nato in Italia ma trasferitosi negli Stati Uniti a 12 anni, ha un patrimonio stimato di 4,5 miliardi di dollari ed è attualmente presidente della squadra di calcio New York Cosmos. In passato, aveva già cercato di acquistare una squadra italiana, fallendo l’anno scorso nell’offerta pubblica per il Milan.

Diego Della Valle, patron della Fiorentina dal 2002, è apparso la scorsa settimana a New York, ufficialmente per l’inaugurazione di un nuovo negozio della Tod’s nel complesso di Manhattan di Hudson Yards. I primi contatti tra lui e Commisso sarebbero iniziati un anno fa tramite una banca d’affari, e fino ad oggi era stato mantenuto assoluto riserbo. La Fiorentina si giocherà la salvezza domani contro il Genoa. Non si sa se la possibile retrocessione in Serie B possa compromettere in qualche modo l’accordo, o cambiare il peso della somma concordata per l’acquisto. Secondo il New York Times, Della Valle e Commisso avrebbero deciso di tenere la notizia sottotraccia per non turbare la squadra.

Nel 2017, Commisso aveva rilevato la proprietà del Cosmos, salvando dalla liquidazione sia il club che la sua lega, la North American Soccer League. Ma la lega ha chiuso un anno dopo e la squadra è senza un campionato da allora. Per quei fatti, l’imprenditore aveva intentato una causa federale contro la U.S. Soccer Federation, accusando l’organo di pratiche anticoncorrenziali volte a favorire il Major League Soccer, il campionato americano di alto livello che condivide diverse operazioni di marketing commerciale con l’U.S. Soccer. L’acquisto della Fiorentina permetterebbe a Commisso di lavorare nel calcio agonistico di alto livello e di sviluppare il marketing tra due città simbolo come Firenze e New York. I Cosmos sono una squadra ricca di storia, negli anni ’70 aveva portato stelle come Pelé e Franz Beckenbauer a giocare negli Stati Uniti.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Basket, Auxilium Torino: indagati i vertici. “Frode fiscale e indebite compensazioni”

prev
Articolo Successivo

Playoff basket, attenzione: sprazzi Nba e Cremona vola. Per Milano ancora fantasmi. Trento-Venezia? Che sbadiglio

next