Il premier Giuseppe Conte in una dichiarazione alla stampa a Palazzo Chigi, ha negato che durante il Consiglio dei ministri di lunedì scorso ci siano stati scontri e risse, nella maggioranza, sui decreti famiglia e sicurezza bis. “Alcuni giornali hanno scritto di risse sfiorate, io purtroppo ancora una volta vi devo deludere. C’è stato un clima molto sereno e costruttivo. A un certo punto abbiamo sospeso i lavori per confrontarci con gli staff tecnici. C’era un clima sereno anche perché tutto il governo condivide i due obiettivi politici”.
Sui decreto ‘Famiglia’ e ‘Sicurezza bis’ Conte ha dichiarato: ‘Ho sentito i miei due vicepresidenti, e all’esito di uno scambio molto sereno e aperto, abbiamo convenuto – spiega – che è molto complicato tenere un Consiglio dei ministri domani o dopodomani, per cui lo abbiamo rinviato alla settimana prossima, nel primo giorno utile. Non si può attribuire – ha sottolineato il presidente del Consiglio – al Quirinale una censura preventiva né tantomeno un ruolo di sindacato politico, significa fargli torto in astratto ma anche in concreto, perché il Presidente non ha svolto e non intende svolgere questo ruolo”

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Europee, assessore di Emiliano che vota Lega: la mozione di sfiducia del Pd perde pezzi prima di essere presentata

next
Articolo Successivo

Salvini: “Toglierei l’abuso d’ufficio. Non bloccare 8.000 sindaci per la paura di indagini”. Di Maio: “Troverà un muro”

next