Oltre mille persone hanno riempito l’auditorium della Fondazione Cariplo di Milano per assistere alla “reunion” tra Matteo Renzi e il candidato del PD alle Europee Carlo Calenda. “Per un anno ci siamo presi ceffoni da chiunque, ma adesso è arrivato il momento di restituirli senza il guanto – attacca dal palco l’ex ministro del lavoro – non mi basta il 20% neanche per iniziarla questa partita, la vittoria sarà il giorno in cui batteremo la Lega e il M5S”. Renzi dal canto suo attacca frontalmente Di Maio: “Se pensa che dire come Renzi sia un insulto, io gli rispondo che lui è come Di Maio, ma non è un insulto, è una condanna, una sfiga”. Accolti da una standing ovation i due esponenti del Partito Democratico concordano sull’impossibilità di creare un asse con il M5S: “Sono antidemocratici che predica la fine della democrazia rappresentativa e sono gestiti da una srl dunque non trovo una ragione nell’universo per allearci” dichiara a margine Calenda che conclude ribadendo il suo impegno “rimarrà dentro i confini del PD”

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni europee, non solo Europarlamento: ecco organismi e funzioni di tutte le istituzioni dell’Ue (Bce compresa)

next