Quinta puntata di EcoFuturo tv, una trasmissione in otto puntate, per parlare di ecologia, intesa non come un problema ma come una straordinaria opportunità per la salute, l’ambiente, l’ occupazione, i diritti e la pace.

In questo episodio Licia Colò ci invita a riflettere sullo spreco alimentare; scopriamo insieme i vantaggi della mobilità dual fuel per il trasporto pesante e marittimo; Jacopo Fo ci parla, illustrandolo con la sua penna, del gas liquido; il professor Valerio Rossi Albertini presenta un esperimento sull’inquinamento degli olii esausti; e poi un servizio sul primo autobus elettrico a due piani; il mago Walter Klinkon con uno spunto sulla mobilità leggera; un bel servizio sull’agricoltura di precisione; Michele Dotti ci porta in cucina con una ricetta molto particolare… “La ricetta dell’infelicità”; l’autoproduzione con Lucia Cuffaro che spiega come produrre in casa una crema corpo con ingredienti naturali; Sergio Ferraris con una riflessione sulle comunità energetiche e Fabio Roggiolani che analizza i vantaggi delle ecotecnologie presentate in questa puntata.

Le otto puntate televisive – in onda ogni sabato dal 13 aprile nelle tv private italiane e dal 20 aprile sulle tv estere con replica di domenica – ci accompagneranno alla sesta edizione di Ecofuturo Festival che si terrà a Padova nella splendida cornice del Fenice Green Energy Park dal 25 al 29 giugno 2019, passando attraverso l’uscita della nuova rivista “L’Ecofuturo Magazine”, che potete trovare in edicola da inizio maggio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Glifosato, Bayer condannata per il Roundup: è la terza volta. Due miliardi a una coppia che ha contratto il cancro

next