“La giornata dimostra come la corruzione sia un fenomeno endemico e massivo. Evidentemente ci pieghiamo più facilmente di fronte alla mazzetta piuttosto che alla violenza”. Questa l’amara considerazione del presidente della Commissione Antimafia, Nicola Morra, dopo gli arresti di questa mattina in Lombardia e le indagini in Calabria “Quanto accaduto in Lombardia, a voler far battute – aggiunge Morra – mi alleggerisce il lavoro della Commissione degli impresentabili per le prossime elezioni Europee. La politica deve tornare ad essere sobrietà e tutti i partiti devono essere capaci di pulirsi al loro interno, altrimenti se vogliamo continuare ad accettare la corruzione come ineliminabile forse è responsabilità di tutti noi”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Taglio parlamentari, Camera boccia pregiudiziali. Pd vs Fico: “Non ci tutela, sopruso contro minoranze”. “Io imparziale”

next
Articolo Successivo

Taglio parlamentari, Magi (+Europa) provoca: “Perché 400? facciamo 40”. Baldelli (FI): “Siamo troppi? Dimettetevi”

next