È stata annullata la prima sessione di prove libere del Gran Premio di Azerbaigian, a Baku. La decisione dopo una bandiera rossa causata da un tombino saltato. A farne le spese è stato l’inglese George Russell della Williams, che ha visto la sua vettura gravemente denneggiata. La sessione è durata solo pochi minuti, al momento della sospensione al comando c’era la Ferrari di Charles Leclerc con il tempo di 1:48.343.

La seconda sessione di prove libere è confermata per il primo pomeriggio italiano, dopo che i commissari avranno finito di controllare tutti i 300 tombini presenti sul circuito. Per quanto riguarda la Williams di Russell, uscito indenne dall’impatto, il tombino “ha rovinato il fondo della vettura e sono un po’ preoccupato per il telaio”. Il vice-capo della Williams, Claire Williams, ha dichiarato: “Non è quello che ci si aspetta da una pista di Formula 1. Non è accettabile, il danno potrebbe lasciarci fuori per il pomeriggio”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Formula 1, Gran Premio Cina: così la Ferrari ha umiliato Leclerc

prev
Articolo Successivo

Formula 1, Gp Baku: Bottas in pole, poi Hamilton. Altro disastro Ferrari: Vettel terzo, Leclerc finisce contro il muro

next