Un bambino di appena due anni e mezzo è morto in circostanze ancora da accertare nel pomeriggio di mercoledì, a Volla di Piedimonte, provincia di Frosinone. Alle 16.30 un testimone ha chiamato il 118 dicendo che un bambino si trovava in gravissime condizioni e privo di conoscenza. Quando sono arrivati sul posto, i medici a bordo dell’elisoccorso hanno tentato di rianimarlo, ma era ormai troppo tardi e il bambino, ancora a terra nel cortile della casa dove viveva con la madre, è deceduto. All’arrivo dei Carabinieri che dovranno accertare le cause della morte, alcuni testimoni sostengono di aver sentito la madre dire: “Me l’hanno ucciso, l’hanno investito”. Le forze dell’ordine hanno quindi subito cercato di intercettare l’auto pirata, ma nemmeno ricostruendo il percorso i militari sono riusciti a individuare il mezzo. La donna, portata ora al pronto soccorso di Cassino, sarà ascoltata dal magistrato.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Accoglienza migranti, 14 indagati a Taranto: pasti non conformi, vestiario inadeguato, strutture invivibili

prev
Articolo Successivo

Notre-Dame, 314 i tesori italiani a rischio. Da Villa Adriana agli Uffizi, ecco l’elenco. Bonisoli: “Per l’antincendio 110 milioni”

next