L’erede degli Agnelli, John Elkann, da Amsterdam, continua a rassicurare: “Dopo 120 anni la mia famiglia continuerà ad esserci…”. Ma Fca, rispetto alla concorrenza, è in ritardo sugli investimenti per l’elettrica, da una parte, e sulle nuove regole per le emissioni. L’accordo con Tesla è solo un tampone. In questo contesto il futuro di quella che era la Fiat, potrebbe seguire il modello “Stampubblica”: con l’ingresso di Peugeot (a guida franco-cinese) e diluizione della partecipazione degli Agnelli. Uno scenario illustrato dall’inchiesta di Ettore Boffano sul Fatto Quotidiano in edicola domani, 15 aprile.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crescita, Upb: +0,1% nel primo trimestre 2019. “Primi timidi segnali di ripresa”

prev
Articolo Successivo

Def, sindacati: “No ad aumenti Iva”. Confindustria: “Se scattano clausole nel 2020 attesi 0,3 punti di minor crescita”

next