Grafici, fotografi, registi, architetti e appassionati di foto e video oggi hanno una nuova gamma di strumenti con certificazioni professionali per lavorare. È identificata dal nome ConceptD, che racchiude desktop, notebook, monitor e visori per la realtà aumentata, presentati in occasione dell’evento [email protected] di New York.

La nuova gamma desktop comprende due modelli, dei quali non sono stati ancora comunicati i prezzi: ConceptD 900 e ConceptD 500, equipaggiati con processori Intel Xeon, GPU Nvidia Quadro RTX 6000, 12 slot di memoria per un totale di 192 GB. Un prodotto potente che si distingue per la sua capacità di mantenere basse le temperature durante l’esecuzione di applicazioni particolarmente pesanti come il rendering e la produzione video. Esteticamente è rivestito in metallo nero, chi desidera qualcosa di più raffinato può puntare invece sul ConceptD 500, che ha una dotazione un po’ meno spinta (processori Intel Core fino alla nona generazione e GPU fino alla Nvidia Quadro RTX 4000), ma presenta uno chassis con una finitura bianca, curve morbide, e un inserto nella parte superiore che è ispirato al legno. Qui si possono appoggiare smartphone e altri dispositivi compatibili con lo standard di ricarica wireless Qi per la ricarica veloce e senza fili.

Per chi lavora in movimento sono stati annunciati invece i notebook Acer ConceptD 9, ConceptD 7 e ConceptD 5. Il primo è il più potente, gli altri hanno una dotazione a scalare, come si intuisce anche dai prezzi (per ora comunicati solo per gli Stati Uniti): 4.999 dollari il top di gamma, 2.299 dollari il ConceptD 7 e 1.699 dollari il ConceptD 5. L’aspetto interessante di questi prodotti sono le cerniere Ezel Aero Hinge sviluppate da Acer, che permettono di ruotare di 360 gradi lo schermo per condividere presentazioni, video e immagini con altre persone. Lo schermo del modello D9 ha una risoluzione Ultra HD (3.840 x 2.160 pixel), dimensione di 17,3 pollici e certificazione Pantone. La dotazione comprende anche una penna stilo Wacom che offre 4.096 livelli di sensibilità alla pressione.

Chi è alla ricerca di un modello più maneggevole dovrebbe puntare sul ConceptD 5, di colore bianco con un peso di 1,5 kg e uno spessore di soli 16,9 mm. La qualità del rivestimento è testimoniata dall’impiego di lega di magnesio-alluminio sulla parte superiore e sul poggiapolsi, e si una lega di magnesio-litio sul fondo della base.

Completano la postazione di lavoro i monitor ConceptD, progettati per garantire un’accuratezza del colore più alta di quella che può offrire la maggior parte dei monitor tradizionali. Il modello più grande ha una diagonale utile di 32 pollici, una risoluzione UHD 4K DisplayHDR 1000, e copre oltre al 99 per cento dello spazio colore Adobe RGB. Più piccolo è il ConceptD CP7271K da 27 pollici, anch’esso certificato Pantone e con una copertura del 99% dello spazio colore AdobeRGB. Anche in questo caso non si conoscono ancora i prezzi.

Per chi fa progettazione i visori per la realità virtuale sono ormai diventati strumenti di lavoro, ed ecco che la gamma ConceptD include anche OJO, un visore per la Windows Mixed Reality. Offre un display da 4.320 x 2.160 pixel, un design con lacci staccabili e sostituibili, una facile regolazione della distanza fra le pupille e una classica finitura bianca. Dispone anche di una tecnologia brevettata integrata per il suono e di cuffie integrate che concentrano il suono sulle orecchie, eliminando la necessità di indossare cuffie a parte. Prezzi ancora sconosciuti.