Prima ha ucciso a bastonate la moglie, poi si è tolto la vita impiccandosi. L’omicidio-suicidio si è consumato venerdì mattina a Zola Predosa, alle porte di Bologna. L’uomo, 84 anni, secondo la ricostruzione degli investigatori, ha ammazzato la moglie con un bastone o una traversina in legno, colpendola più volte al capo. Poi si è impiccato all’interno dell’appartamento a poca distanza dalla moglie, sua coetanea.

L’allarme – come riporta Il Resto del Carlino – è scattato attorno all’ora di pranzo, quando un operaio al lavoro in un cantiere nella casa attigua ha visto i due corpi da una finestra e ha chiamato i carabinieri. La coppia, originaria della Romagna, si era trasferita in provincia di Bologna da 5 anni perché l’uomo aveva bisogno delle cure mediche.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milano, chi è la vittima dell’agguato in via Cadore: ha precedenti per droga ed è già sfuggito a un killer nel 1998

next
Articolo Successivo

Reggio Calabria, tre ventenni arrestati per stupro di gruppo su coetanea. “Uno ha minacciato testimone perché tacesse”

next