Dopo l’episodio del pane gettato a terra e calpestato, la consegna di cibo ai rom è ancora al centro delle proteste dei residenti in presidio davanti al centro d’accoglienza di Torre Maura, alla periferia di Roma. Giovedì pomeriggio hanno intercettato alcune persone che stavano portando il pane all’interno delle struttura. Le hanno fermate creando momento di tensione. Subito dopo le buste con il pane non sono state più ritrovate ed alcuni pezzi sono stati gettati a terra. Nel video realizzato dalla giornalista Francesca Nava (twitter @Franzikanava) i momenti di tensione

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mafia nigeriana, svelato il rito di affiliazione: “Se tradisco la confraternita un avvoltoio mi strapperà gli occhi”

prev
Articolo Successivo

Esino Lario, sindaco mette all’asta il Comune per protesta. E il paese confinante risponde: “Lo compriamo noi”

next