Doppia stoccata ai deputati dei 5 Stelle da Forza Italia e dal Pd, durante l’esame della riforma della legittima difesa alla Camera.

Il primo a ironizzare sul “silenzio” dei pentastellati è l’ex ministro della Giustizia, Andrea Orlando: “Continuiamo così, con una maggioranza anomala, con i colleghi alla mia sinistra (M5s, ndr) che sembrano il coro muto di Madame Butterfly e con Forza Italia, che in una settimana, nel disperato tentativo di intestarsi questo provvedimento, è passato da Beccaria ad Hammurabi“.

Non ci sta il deputato di Forza Italia, Felice Maurizio D’Ettore, che, dopo aver rimbrottato una collega del Gruppo Misto, critica col provvedimento, risponde a Orlando: “L’ex ministro di Grazia e Giustizia ha fatto grandi citazioni sul comportamento di Forza Italia. Io ricordo che il suo comportamento era similare a quello di Mr. Bean. Non mi sembra che abbia fatto chissà che nel suo ministero”. Poi si rivolge al M5s: “Capisco che votiate questo provvedimento per legittima difesa, cioè per tenervi il posto, altrimenti ve ne andate tutti a casa“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Legittima difesa, Patuanelli (M5s): “Malumori nel Movimento? Non capisco critiche ex post, conoscono contratto”

next
Articolo Successivo

Roberto Fico parla alla Duma: “Superare il regime di sanzioni alla Russia del 2014”

next