Fece pipì davanti al gazebo elettorale di Fratelli d’Italia ma per il giudice non ha commesso atti osceni in luogo pubblico aggravati, bensì atti contrari alla pubblica decenza, reato depenalizzato e tutt’al più passibile di sanzione amministrativa. Lo ha deciso giovedì il gup di Milano Raffaella Mascarino, al termine del processo in abbreviato nei confronti di una donna di 42 anni, con qualche precedente, e un suo amico di 4 anni più vecchio e che aveva fatto ‘da palo’ nel tentativo di impedire che i supporter di FdI interrompessero la performance, in cui lei aveva anche alzato il dito medio, e facessero foto. Foto che invece sono state scattate e hanno fatto il giro del web.

I fatti risalgono al 27 gennaio del 2018 quando la donna si fermò proprio davanti al tavolo con la bandiera di Fratelli d’Italia a Milano, dove era in corso la campagna dell’attuale assessore regionale Riccardo De Corato e fece pipì davanti a tutti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tor Vergata, il rettore Giuseppe Novelli rinviato a giudizio: tentata concussione e istigazione alla corruzione

next
Articolo Successivo

Processo Mose, anche i pentiti pagano: 2 anni all’ex presidente della Mantovani e all’ex segretaria di Galan Minutillo

next