“Se il governo non ci convoca decideremo come proseguire la mobilitazione. Siccome i problemi non mancano credo che nelle prossime settimane proseguirà la mobilitazione, tanto più se il governo gli incontri non ce li darà. Se il governo vuole cambiare le cose deve farlo con il consenso dei lavoratori. Ricordo che quelli che han pensato si potesse fare senza il sindacato, oggi non ci sono più. Questo è un governo che non sta affrontando i problemi senza il sindacato”. Così Maurizio Landini a margine del presidio dei lavoratori Amazon.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Squilla il telefono durante la conferenza stampa, Juncker: “E’ mia moglie, la solita sospettosa”

prev
Articolo Successivo

Voto di scambio, dopo gli articoli del Fatto.it Fdi chiede legge più dura: “Punire sostegno degli intermediari dei boss”

next