Il senatore del M5S Mario Michele Giarrusso fa il gesto delle “manette”, incrociando i polsi, verso i senatori dem che lo stanno contestando fuori dell’Aula della Giunta per le Immunità a Sant’Ivo alla Sapienza dopo il no al processo al ministro Salvini. E la protesta, contro il pentastellato che poco prima aveva detto “Io non ho i miei genitori agli arresti domiciliari”, si accende.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Diciotti, la giunta dice No al processo per Salvini. Il Pd contesta e Giarrusso (M5s) gli fa il segno delle manette

prev
Articolo Successivo

Salvare Salvini, ecco il cambiamento: è finita l’era dell’orgasmo giudiziario

next