“Giù le mani dell’Asilo” è uno degli slogan con cui oggi una cinquantina di anarchici, nel settore destinato al pubblico dell’aula bunker delle Vallette, ha gridato per impedire al pubblico ministero Roberto Sparagna di prendere la parola al processo ‘Scripta manent’. La Corte ha interrotto l’udienza del processo in cui 23 anarchici sono imputati per terrorismo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Monza, testata a un ragazzino: consigliere della Lega denunciato

next
Articolo Successivo

Cervinia, bloccata la seggiovia del Cretaz. 30 sciatori soccorsi con l’elicottero

next